Unità di Vuoto e Carica (HC)

Circa i refrigeranti HC

L’interesse e l’applicazione dei refrigeranti a base di idrocarburi (HC) sta crescendo sempre di più, soprattutto ora che l’impatto dei refrigeranti per il riscaldamento globale ha acquisito un ruolo importante nell’industria della refrigerazione e della climatizzazione.

I refrigeranti naturali ecologici come gli HC (i principali utilizzati sono l’isobutano R600a e il propano R290) sono ora disponibili come tecnologie mature per la maggior parte delle applicazioni.

È noto che gli idrocarburi HC refrigeranti sono eccellenti in termini di prestazioni, ma anche che hanno caratteristiche ambientali in termini di infiammabilità.

FT srl è sensibile al tema della progettazione di impianti per il trattamento industriale degli HC e ha sviluppato negli anni una gamma di prodotti e progetti dedicati esclusivamente al trattamento di questa classe di refrigeranti. Questa gamma di prodotti è realizzata seguendo adeguati criteri di sicurezza sul lavoro per gli ambienti potenzialmente esplosivi in cui vengono assunti come fonte di esplosione a causa di perdite involontarie di refrigerante durante i processi di produzione dei frigoriferi.

FT srl realizza sistemi di sicurezza specializzati per il collaudo, l’evacuazione e la ricarica con refrigeranti HC dei circuiti frigoriferi, provvedendo alla messa in funzione di apposite aree di lavoro dotate di sistemi ausiliari di ventilazione forzata e monitorate mediante sensori di leak Gas che rilevano le perdite per salvaguardare la sicurezza dell’operatore secondo le norme vigenti sulla prevenzione di possibili esplosioni.

Sistema di dosaggio dei refrigeranti infiammabili FT

Le apparecchiature per il vuoto finale e la carica di refrigeranti HC sono realizzate in conformità alla Direttiva ATEX 2014/34/UE, all’interno di un’area di lavoro adeguata alle unità di refrigerazione da caricare con gas infiammabili.

L’area di lavoro è dotata di un recinto (dimensioni tipiche 20mq) con pannelli ignifughi per evitare l’eventuale fuoriuscita di gas dal suo perimetro. Una o più porte dell’armadio possono essere controllate da un microinterruttore.

All’interno dell’area di lavoro è prevista una ventilazione forzata che provvede al necessario ricambio d’aria, in modo da tenere sotto controllo la concentrazione di gas pericolosi. All’interno di quest’area di lavoro è collocata e fissata la macchina per il vuoto e la carica di HC con uno/due iniettori. Il serbatoio del refrigerante in uso può essere installato all’interno di un’altra area e può consegnare il refrigerante alla stazione di carica per mezzo di sistemi di pompe di trasferimento del refrigerante.

Componenti standard di un sistema di dosaggio di refrigeranti infiammabili FT

iRockall HC Unità di vuoto e ricarica

iRockall HC è una stazione di vuoto e di carica per refrigeranti di classe A2L, A2 A3 e classi non infiammabili. È facile da maneggiare e ha un’elevata precisione di carica. È destinato alle linee di produzione a media e alta produttività di frigoriferi/congelatori domestici e commerciali e ad altri campi di applicazione. È stato progettato e testato per l’utilizzo di isobutano (R600a) e propano (R290). Anche le linee di assemblaggio che utilizzano i refrigeranti più recenti, come R1234yf e R1234ze, sono consigliate per iRckall HC.
iRockall HC è completamente controllato dal dispositivo Smart Unit.

Velocità di carica: Fino a  25 g/s for HC/A2L e fino a 40 g/s per refrigeranti HCFC/HFC 

Sistema di monitoraggio Medusa

Medusa esegue il controllo generale dell’intero impianto per il trattamento del gas refrigerante HC. È governato da un’unità elettronica per la lettura dei sensori di rilevamento della concentrazione di gas che sono installati all’interno dell’area di lavoro. I sensori di gas rilevano la concentrazione di Gas in % LEL ed in accordo ai valori letti, Medusa determina le relative contromisure secondo le attuali direttive sulla sicurezza. Medusa provvede anche a controllare l’efficienza del sistema di estrazione forzata in modo da aumentare la portata d’aria in presenza di concentrazioni pericolose. Medusa provvede anche a controllare ed erogare tutta la potenza elettrica e l’alimentazione pneumatica per i dispositivi che operano all’interno dell’area di carica.

Eolo sistema di estrazione forzata

Eolo è costituito da un ventilatore HC insonorizzato o libero, con capacità nominale fino a 4500 m3/h, controllata da sensori differenziali di pressione. Il sistema di controllo della portata è regolato da uno speciale driver digitale, interfacciato con il sistema di monitoraggio Medusa e con l’unità di carica iRockall HC. FT progetta le relative tubazioni di estrazione in base alla zona di carica definita durante la fase di pre-vendita con il Cliente.

Sistema automatico di trasferimento del refrigerante

Il trasferimento del refrigerante avviene tramite pompe idropneumatiche che, per mezzo di un cilindro idraulico alimentato da energia pneumatica, pressurizzano e trasferiscono in fase liquida il refrigerante. Il sistema può essere integrato nella stazione di carica del refrigerante o installato in uno specifico locale di stoccaggio. Il sistema è controllato dalla Stazione di Ricarica e da Medusa per adeguarsi contemporaneamente ai vincoli di sicurezza e di funzionalità.

Dettagli del sistema di trattamento dei refrigeranti HC
Clicca qui per vedere i dettagli del sistema di trattamento dei refrigeranti HC.
iRockall HC Dettagli
Clicca qui per vedere i dettagli dell’unità iRockall HC.
Medusa Dettagli
Clicca qui per vedere i dettagli della Medusa
RTP Dettagli
Clicca qui per vedere i dettagli della pompa di trasferimento automatico del refrigerante.
Tel. +39 0564 957385
VAT: IT 00871960522 • REA GR 85796
politica sulla riservatezza

FT Future Technologies S.r.l.
Via delle Sorgenti, 5
58033 Castel del Piano GR ITALY